Practice per la comunicazione dei pagamenti digitali

[media relations in action]

Una nuova formula per la comunicazione dell’ePayment.

Ho aperto questo blog nel 2015 perchè dopo 18 anni di lavoro come consulente di Pubbliche Relazioni, volevo finalmente un posto in cui poter parlare a titolo personale, come cultore appassionato dei media e dell’ufficio stampa, senza dover indossare nessuna veste professionale.
Un posto dove affrontare i temi della comunicazione in modo leggero, senza le ansie tipiche del rapporto cliente-consulente e cercando di raccontare qualche “trucco del mestiere”, divertendomi e, spero, facendovi divertire.

Spero di esserci riuscito, fin qui, perchè oggi  vorrei invece indossare i panni del serio professionista per raccontarvi qualcosa che riguarda Ferrero Comunicazione, l’agenzia che ho fondato 7 anni fa e che tuttora dirigo.

Consideratela una deviazione momentanea, poi tornerò sulla retta via, lo prometto.

Il fatto è che martedì scorso, il 5 aprile, insieme ai colleghi che lavorano con me, abbiamo annunciato urbi et orbi l’apertura di una nuova practice dedicata esclusivamente alla comunicazione dei pagamenti digitali. Una cosa che siamo i comunicazione pagamenti digitaliprimi a fare in Italia e forse addirittura in Europa e che “covavo” da tempo. Inutile dire che ne vado molto fiero e che non resisto a non parlarvene almeno un po’…

Inizierò dicendo che il portale di business dedicato alle PMI bimag, mi ha intervistato su alcuni aspetti di questa nuova attività e su dati generali di scenario. Il titolo, un po’ altisonante, dell’intervista lo vedete nella figura in apertura, mentre il testo dell‘intervista, che è stata pubblicata lunedì 11, la trovate QUI.
Quello di BImag è il più recente e più approfondito di una serie di articoli che nei giorni scorsi sono stati pubblicati su questa nuova practice (davvero pensavate che non avrei fatto un po’ di lavoro di ufficio stampa sulla notizia?)  Se volete sapere quali sono stati i risultati, leggete il blog della mia agenzia QUI.
Se invece vi interessa leggere il comunicato stampa che abbiamo mandato in giro, potete scaricarlo da qui.

Ma…cos’è una “practice” sui pagamenti digitali?

E’ una sorta di “task force”, interna alla nostra agenzia, che sarà dedicata a studiare il mondo dei pagamenti elettronici, a imparare tutto quel che c’è da sapere sull’argomento e a sviluppare strategie di comunicazione su misura per  le imprese che si occupano di ePayment. Vogliamo garantire a chi, tra quelle imprese, si rivolgerà a noi, di avere la giusta visibilità, di poter spiegare in modo semplice e chiaro i propri servizi e di ottenere un corretto posizionamento rispetto ai concorrenti.

Concorrenti che in questo settore sono molti. A dispetto del fatto che il termine “monetica digitale”, che sarebbe poi quello più scientificamente corretto, appaia ostico e dia l’impressione di un gruppo di nerd in camice bianco chiusi da qualche parte a scannerizzare monetine, in realtà il mercato dell’ePayment è affollato e soprattutto promette di valere un sacco di soldi.

Qualche cifra? In Italia il solo mercato dei pagamenti tramite cellulare, nel 2015, ha visto

1,7 miliardi di Euro scambiati via smartphone in Italia

per acquisti di beni e servizi. Entro il 2018 la cifra dovrebbe salire a una quota compresa tra i 4,2 e i 4,8 miliardi di Euro.
L’Italia (come al solito, mi verrebbe da dire) è però un po’ indietro rispetto ai paesi europei più sviluppati. Nel nostro paese nel 2015 ci sono state in media 56 operazioni di pagamento tramite smartphone o comunque in digitale per ogni cittadino, mentre la media europea è di poco minore a 190 operazioni all’anno (188) pro capite. Ci dovrebbe essere spazio, quindi, per crescere.

L’idea di aprire una practice specifica per l’ePayment mi è venuta lavorando insieme a CashlessWay un’associazione di Roma che riunisce diversi grandi attori della monetica digitale in Italia e che promuove la cultura dei pagamenti elettronici nel nostro paese. Collaborando con loro e gestendo al contempo le media relations di una tra le più grosse aziende italiane che si occupano di pagamenti via cellulare, io e i miei colleghi abbiamo sviluppato un’esperienza specifica nel settore che nessun altro può vantare in Italia, al momento.

Da qui l’idea di aprire questa practice specialistica sull’ePayment e di annunciarla pubblicamente durante la Giornata Europea Contro il Contante, una manifestazione europea a favore dei pagamenti digitali, di cui da un paio d’anni curiamo l’ufficio stampa.

Ok… ho finito! Dalla prossima volta tornerò a parlarvi di giornalismo, promesso! 🙂

Vuoi scoprire davvero TUTTI i trucchi delle media relations? Iscriviti alla mia Newsletter!

Lascia la tua email qui sotto per iscriverti alla newsletter che ti svelerà i segreti dell’Ufficio Stampa!

Preoccupato di lasciarmi il tuo indirizzo email? Permettimi di spiegarti come lo userò.
Leggi QUI

 

Leave A Response

* Denotes Required Field